rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca

Beccati con la droga in casa, due fratelli si salvano dall'accusa di spaccio con la prescrizione

Nel corso dell'ultima udienza è stata accertata anche l'irreperibilità dei due imputati

Due fratelli nei guai per spaccio, ma se la cavano con la prescrizione e anche perché ormai irreperibili.

I due, albanesi di 44 e 31 anni, difesi dagli avvocati Dario Epifani e Fabrizio Castelvecchi, sono accusati di spaccio e detenzione, in concorso, di “circa 5,103 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, con titolo di principio attivo puro corrispondente a 2,447 grammi (da cui è possibile ricavare 16 dosi singole) contenuta in un involucro di cellophane termosaldato, occultato all’interno dell’appartamento” occupato dei due imputati.

I fatti contestati sono avvenuti il 17 marzo del 2015, quando i due fratelli vennero sorpresi dalle forze dell'ordine mentre spacciavano e dalla perquisizione era saltato fuori i quantitativo di droga nascosto in casa. Nel corso dell’udienza odierna è stata accertata l’irreperibilità dei due imputati e sollevata la questione dell’intervenuta prescrizione del reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccati con la droga in casa, due fratelli si salvano dall'accusa di spaccio con la prescrizione

PerugiaToday è in caricamento