Cronaca

Perugia, beccato con eroina, hashish e metadone davanti alla scuola: in manette

L'uomo non poteva dimorare nella provincia di Perugia, ma ha violato la misura cautelare più volte per compiere furti nelle auto e nei centri commerciali

Segnalazioni ed esposti fanno scattare il blitz della Polizia al parco Santa Margherita, nelle vicinanze del liceo scientifico Galileo Galilei, frequentato da soggetti dediti al consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Appena giunti nel parcheggio della palestra della scuola gli agenti hanno fermato intercettavano un tunisino, classe 1997, e gli hano trovato addosso due flaconi di metadone, hashish e tre involucri confezionati di eroina. L'uomo aveva con sé oltre 120 euro frutto dell’attività di spaccio ed un telefono cellulare smartphone senza scheda telefonica all’interno, risultato, ad un controllo successivo, rubato nel mese di gennaio, ad una donna la quale, rintracciata dagli agenti, rientrava in possesso del proprio telefono.

L’uomo ha anche dichiarato false generalità ai poliziotti, ma da un controllo in centrale sono emersi i dati anagrafici reali e numerosi precedenti sempre pre droga e la misura cautelare personale consistente nel divieto di dimora nella provincia di Perugia, applicatagli a febbraio scorso, misura non osservata visto che l'uomo è accusato di diversi furti in centri commerciali e all’interno di autovetture nel territorio provinciale di Perugia.

Il tunistino è stato arrestato e per la violazione delle misure cautelari e denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e ricettazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, beccato con eroina, hashish e metadone davanti alla scuola: in manette

PerugiaToday è in caricamento