menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Deruta, latitante scappa da Genova per trovare rifugio in Umbria

A finire in manette questa volta un uomo di 42anni, arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Todi. L'uomo nel corso della sua "carrera" aveva "collezionato" numerose condanne

Controlli serrati sul tutto il territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Todi, in particolare modo attraverso il controllo assiduo dei cittadini e gli stranieri che non svolgono alcuna attività lavorativa lecita. A farne le spese questa volta un tunisino di 42 anni, già domiciliato a Perugia e poi a Genova, il quale, appunto, è stato notato aggirarsi, con fare sospetto, nei pressi di bar e negozi del centro storico derutese

A seguito di controlli più approfonditi è emerso che nei confronti dell’uomo pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Firenze. Numerose le condanne “collezionate” dalla detenzione e spaccio di stupefacenti fino alle false dichiarazioni e attestazioni a pubblico ufficiale.

Nei suoi confronti  l’Autorità Giudiziaria aveva emesso l’ordine di arresto per espiazione della pena di sei anni e cinque mesi di reclusione, 20.000 euro di multa, con l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni e la successiva espulsione dal territorio nazionale a conclusione della pena, trattandosi di cittadino extracomunitario irregolare.

E’ quindi terminata la latitanza del tunisino che, dopo essersi sottratto all’arresto da parte dei Carabinieri di Genova, suo ultimo domicilio, aveva pensato di rifugiarsi in Umbria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento