Cronaca

Spaccio tra Fontivegge e il centro storico, Carabinieri fermano due pusher: uno espulso e l'altro a Capanne

Entrambi irregolari in Italia e già denunciati più volte. Uno deve scontare quasi due anni per droga

I Carabinieri di Perugia hanno arrestato due tunisini: uno per spaccio di sostanze stupefacenti, l'altro in esecuzione di un ordine di carcerazione per espiareuna condanna.

I militari, impegnati nei servizi connessi al controllo della movida e del rispetto della normativa antiCovid, in collaborazione con la Squadra di Intervento Operativo dell’8° Reggimento “Lazio” di presidio a Fontivegge, hanno arrestato, in piazza Vittori Veneto, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un cittadino tunisino 28enne, domiciliato ad Ancona, irregolare sul territorio nazionale e già noto alle forze dell'ordine.

Il giudice ha convalidato l’arresto e concesso il nulla osta all’espulsione dello straniero che è stato accompagnato al C.P.R. di Milano.

I Carabinieri della Stazione di Perugia Fortebraccio hanno arrestato e portato a Capanne un cittadino tunisino classe ‘74, residente a Perugia, in esecuzione di ordine di carcerazione emesso dall'Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia, dovendo espiare la pena di 1 anno, 2 mesi e 8 giorni di reclusione, per il reato continuato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti commesso a Perugia nell’anno 2018.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio tra Fontivegge e il centro storico, Carabinieri fermano due pusher: uno espulso e l'altro a Capanne

PerugiaToday è in caricamento