Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Bimbo ingerisce la droga di mamma e papà e finisce in ospedale, genitori sotto processo

La coppia è accusata di lesioni personali gravi. Il piccolo aveva mangiata della marijuana. Corsa all'ospedale per salvargli la vita

Due genitori sotto processo per non aver impedito che il figlio piccolo ingerisse della marijuana lasciata incustodita sul tavolo. È quanto chiede la procura di Perugia nei confronti di un padre e una madre, ritenendoli responsabili di lesioni personali colpose, come riporta l’edizione locale de La Nazione oggi.

La coppia, difesa dall’avvocato Massimo Brazzi, a giugno del 2019 avrebbero lasciato, alla portata del piccolo, della marijuana che il figlio avrebbe ingerito, finendo al Santa Maria della Misericordia di Perugia, dove veniva sottoposto alla lavanda gastrica. Secondo i medici, però, ci sarebbero state delle lesioni, nello specifico una riduzione della capacità di coordinamento.

Per il pubblico ministero Manuela Comodi i genitori sarebbero responsabili dei fatti perché per "imprudenza e negligenza" avrebbero lasciato la droga alla portata del bambino e non avrebbero vigilato sull’ingestione della stessa.

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Perugia ha nominato un curatore per tutelare gli interessi del minore, mentre i genitori si difendono: “È stato un momento di distrazione, mai avvenuto nulla né prima né dopo l’incidente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo ingerisce la droga di mamma e papà e finisce in ospedale, genitori sotto processo

PerugiaToday è in caricamento