menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operaio e spacciatore arrestato dai Carabinieri: in casa aveva 250 grammi di droga e quasi 8mila euro

Denunciata per concorso nel reato di possesso ai fini di spaccio anche la moglie dell'uomo

I Carabinieri di Perugia, stazione di Castel del Piano, hanno arrestato in flagranza di reato, per l’ipotesi di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 36enne di origini marocchine, regolarmente residente a Perugia, operaio, già noto alle forze di polizia.

Nel corso di una perquisizione domiciliare i militari hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 2 panetti di hashish, per un peso complessivo di 200 gramim circa, 6 involucri in cellophane termosaldati contenenti 45 grammi della stessa droga, un taglierino e 7.185 euro, ritenuti provento di attività illecita.

E' stata denunciata anche la moglie, una connazionale 25enne, per concorso nello stesso reato.

In Tribunale, per la convalida dell'arresto, l'uomo, difeso dall'avvocato Luigi Costa, ha ottenuto gli arresti domiciliari. Secondo la ricostruzione emersa in sede di udienza, l'operaio non avrebbe altro ruolo se non quello di conservare lo stupefacente per altri trafficanti. A lui i Carabinieri sarebbero, però, arrivati tramite le dichiarazioni di un altro spacciatore che si riforniva dall'uomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento