rotate-mobile
Cronaca

Maltempo, dopo il nubifragio di spala il fango e si contano i danni. Tempesta di fulmini e tuoni su Perugia nella notte

Sul capoluogo e nell'Orvietano si è registrata anche una forte grandinata. La Protezione civile: "Non si segnalano situazioni di emergenza"

La situazione sta tornando alla normalità e adesso è l’ora della conta dei danni e della pulizia di strade e scantinati invasi dal fango. Nella notte violento nubifragio su Perugia con una tempesta di lampi e tuoni sulla città, accompagnata anche da una forte grandinata.

I Vigili del fuoco e la Protezione civile hanno lavorato tutta la notte dopo gli allagamenti provocati dal forte maltempo che ha interessato diverse zone dell'Umbria. Al momento non risultano al momento situazioni di allarme e di emergenza.

I volontari sono ora impegnati nel ripulire scantinati ed edifici allagati e invasi dal fango. I Vigili del fuoco hanno lavorato nella zona di Bastia Umbra, una delle più colpite dalle forti piogge di ieri, insieme ad Assisi, dove si era allagato anche il reparto di radiologia dell'ospedale, Nocera Umbra, Valtopina, dove è esondato il Topino in località Ponte Rio, con l'evacuazione di due famiglie.

Nell’Orvietano sono stati registrati allagamenti, caduta rami e una violenta grandinata. Annullato il concerto inaugurale del Festival di Spoleto.

Registrati anche smottamenti e frane lungo la strada statale 444 del Subasio e le strade comunali limitrofe.

Le previsioni meteo del centro della Protezione civile danno cielo poco o parzialmente nuvoloso con addensamenti sui settori meridionali ed orientali dove saranno ancora possibili brevi rovesci. Venti moderati da nord est e temperature in calo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, dopo il nubifragio di spala il fango e si contano i danni. Tempesta di fulmini e tuoni su Perugia nella notte

PerugiaToday è in caricamento