Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

La fidanzata abbandonata lo denuncia per possesso di anabolizzanti, condannato

L'uomo è stato giudicato con il rito abbreviato per la ricettazione di farmaci proibiti

Denunciato dalla ex per ricettazione di anabolizzanti, finisce condannato ad un anno di reclusione (con pena sospesa).

L’amore e la collaborazione lavorativa era finita nel peggiore dei modi, con liti e ripicche. Tra le tante denunce, tra cui l’appropriazione di computer e una moto, c’era anche quella per l’utilizzo di medicinali che abbinati alla palestra trasformano il fisico. A corredo della denuncia anche una serie di foto prescrizioni mediche e di scatole di farmaci che l’uomo avrebbe acquistati all’estero attraverso internet.

Così un perugino è finito sotto processo per la mancata divisione di alcuni beni con la ex compagna (per questo reato, però, dopo la restituzione dei beni è stato assolto) e per uno strano utilizzo di anabolizzanti per un fisico da competizione.

L’uomo, difeso dagli avvocati Stefano Bagianti e Paolo Fantusati (in udienza Michele Rotunno), era accusato di aver comperato, utilizzato e smerciato una lunga serie di prodotti farmacologici e anabolizzanti non in vendita in Italia ed espressamente vietati dalle leggi.

Con il rito abbreviato l’uomo è stato condannato ad 1 anno con pena sospesa. La ex si era costituita parte civili tramite l’avvocato Alessandro Scarongella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fidanzata abbandonata lo denuncia per possesso di anabolizzanti, condannato

PerugiaToday è in caricamento