menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Schiaffi e botte senza motivo, "bambini terrorizzati": mamma alla sbarra

La donna dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia. Secondo l'accusa avrebbe imposto ai figli "un regime di vita mortificante e insostenibile"

Sono accuse pesanti come un macigno, quelle mosse nei confronti di una mamma quarantenne residente nella provincia di Perugia, denunciata dall'ex compagno per aver maltrattato i figli, all'epoca dei fatti ancora minorenni. Secondo l'accusa la donna avrebbe attuato nei confronti dei minori- di cui uno affidato poi ad un parente- "reiterate condotte violente e lesive, tali da infliggere ai ragazzini protratte sofferenze fisiche e morali". Per la difesa- avvocato Francesco Gallo- la madre non avrebbe mai assunto comportamenti violenti, se non qualche schiaffo, ora sarà il giudice a stabilire se ci siano i presupposti o meno per rinviarla a giudizio. La prossima udienza- dopo il rinvio di questa mattina da parte del giudice Avenoso- è stata fissata al prossimo 11 maggio. 

I fatti risalgono al 2011, a quando i figli sono ancora piccoli e costretti a vivere, ancora secondo l'accusa, in un regime di vita mortificante ed insostenibile, improntato alla sottomissione e frustrazione. Li avrebbe picchiati violentemente in varie occasioni, colpendoli con degli schiaffi al volto e per futili motivi. Tutto partì in seguito alla querela sporta dal padre dei piccoli, a sua volta denunciato dalla donna con un procedimento dinanzi al giudice di Pace. Una vicenda familiare dunque, ancora tutta da accertare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento