menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Curia perugina in lutto, Don Pignatta è tornato alla "Casa del Padre": il confessore dei giovani

E' stato ritrovato privo di vita nel suo studio ieri sera 22 novembre. E' stato per 30 anni il parroco di Case Bruciate e da sempre stimato confessore in Duomo

Lutto nella Curia perugina: è deceduto Don Antonello Pignatta che da molti anni era uno dei confessori del Duomo. E' stato ritrovato privo di vita seduto al suo tavolo, nel suo studio. Il monsignore è stato parroco della popolosa parrocchia di Santa Maria del quartiere perugino di Casa Bruciate. Poi è stato canonico penitenziere della cattedrale di San Lorenzo. Era membro della Commissione diocesana per la valutazione dei candidati agli Ordini Sacri e collaboratore dell'Ufficio diocesana per la Pastorale Vocazionale.

Mons. Antonello Pignatta era nato a Corciano il 9 maggio del 1938. Entrato in seminario in giovane età, era stato ordinato prete il 20 giugno 1963, ricoprendo da subito l’incarico di vicario parrocchiale di Marsciano. Abitando in oratorio, insieme con la mamma Assunta, ne era stato l’anima, promuovendo numerose attività di formazione e aggregazione, e accompagnando la crescita umana e spirituale di moltissimi giovani. Nel 1978 era andato parroco a Case Bruciate, raccogliendo l’eredità pastorale di don Marino Calzoni, scomparso poco tempo prima.

«Nei lunghi anni del suo servizio – commenta mons. Giulietti –, si è segnalato per l’amore ai giovani, l’attenzione ai malati e ai poveri, la capacità di contatto umano e di ascolto. Nominato nel 2008 canonico penitenziere della cattedrale, aveva esercitato questo servizio con dedizione, puntualità e sensibilità. Era rimasto a vivere nella casa canonica di Case Bruciate, da oltre un anno in compagnia di don Riccardo Pascolini e don Francesco Verzini (rispettivamente parroco e vice parroco di Santa Maria, n.d.r.): una piccola comunità presbiterale nella quale aveva trovato una collocazione serena e sicura, diventandone punto di riferimento»

Le esequie, presiedute dall’arcivescovo, saranno celebrate domenica 24 novembre, alle ore 14, presso la chiesa parrocchiale di Santa Maria. La salma sarà tumulata nel cimitero di Mantignana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento