menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo scempio, carcasse di auto incendiate e rifiuti di ogni tipo: scoperte discariche abusive

Blitz di Pasquetta delle Guardie Ambientali del Wwf a S. Eraclio e nel Parco Hoffman. Rifiuti anche pericolosi disseminati su un'area di 50.000 metri quadrati

Blitz delle guardie giurate del Wwf Perugia nel giorno di Pasquetta. Nei giri di controllo del territorio le Guardie del Wwf hanno scoperto l’esistenza di una vera e propria discarica abusiva di rifiuti urbani, ingombranti e pericolosi, disseminati in maniera omogenea nell’area di un ex opificio industriale, ormai abbandonato, nella zona industriale di S. Eraclio. L'area si trova a ridosso della popolosa zona residenziale tra il Green Village e via Londra e Via Parigi.

“Ormai da mesi perdura questo stato di cose, decine  e decine sono gli scarichi di ingenti quantità di rifiuti provenienti da attività agricola, artigianale e commerciale vista la presenza di numerosi contenitori di diserbanti e fertilizzanti, piccoli traslochi domestici, rifiuti di falegnameria e di carrozzerie oltre a pittori, muratori, ecc oltre la presenza di grossi ratti e cani randagi- spiega il presidente del Wwf Perugia, Sauro Presenzini. 

Abbandoni di rifiuti, non solo a S. Eraclio, ma anche a ridosso del Parco Hofmann, dove in precedenza le stesse Guardie del Wwf fecero sgomberare altre due discariche abusive a Budino e in numerosi altri luoghi. “Quello che è più pericoloso e preoccupante - continua - è la presenza di rottami di auto date alle fiamme, la presenza di piccoli laghetti non recintati e messi in sicurezza, che potrebbero risultare pericolosi per i bambini, e delle cisterne nelle cui vasche di contenimento si è accumulato un liquido scuro che sarà bene analizzare per escludere la pericolosità dello stesso e l’urgenza della bonifica”.

"Il Wwf ha segnalato, oltre che alla Procura della Repubblica come atto dovuto, questo stato di cose affinchè il Comune stesso all’atto di emissione di ordinanza prescriva al proprietario di recintare tutta l’area dell’opificio mettendola in sicurezza , bonificandola ed eliminando tutti i numerosi pericoli presenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento