rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Divorzia a 80 anni: "Basta, io voglio morire libero", ma ecco il vero motivo...

Una notizia inaspettata, sia per la moglie che per i due figli, che non si sarebbero mai immaginati un gesto del genere da parte del padre. L'uomo è stato assistito dal legale Simone Marchetti

All’inizio non è che la moglie l’abbia presa poi tanto bene. Pare che quella frase le sia, infatti, piovuta tra capo e collo. “Voglio morire da uomo libero”, le ha detto un giorno il marito, senza preavviso, ma soprattutto dopo una “felice” separazione che durava da ben 20 lunghi anni. Insofferente e deciso ha alzato la cornetta, chiamato l’avvocato, e messo in piedi una guerra al motto di: “Questo divorzio s’ha da fare”. Sposati nel lontano 1961, dopo due figli e anni di felicità, purtroppo l’amore era venuto a meno e nel 1999 non era restato che chiedere la separazione. All’inizio nessuna lite. La casa era stata divisa in due parti: Primo piano e mansarda per lei, piano terra per lui. E fin qui niente di anomalo, una separazione civile tra due persone che non si amano più e accettano la fine di un matrimonio. Poi quella frase e in seguito la pretesa da parte del marito di chiedere la cessazione degli effetti civili del matrimonio (divorzio) e morire, come si suol dire, da signorino.

Una follia per alcuni, una necessità per lui. Perché lasciare la propria eredità a una donna con la quale non si ha più nulla a che fare da ben 20 anni? Molto meglio interrompere tutto e far godere dei propri beni i figli. E se inizialmente la guerra è iniziata e si è protratta per un po’, c’è chi ha saputo far da mediatore e assistere bene il suo cliente. Il marito, assistito dall’avvocato Simone Marchetti, è infatti riuscito con l’aiuto del legale a far ragionare la donna, riuscendo a procedere per la strada consensuale.   

Ne parliamo con l'avv. Simone Marchetti del Foro di Perugia, esperto di diritto di famiglia e legale che ha seguito il caso. Cosa spinge una persona in età avanzata a chiedere il divorzio? Per rispondere alla sua domanda è necessaria una breve premessa di tipo teorico: nel linguaggio comune la separazione ed il divorzio vengono spesso confusi ed usati quasi fossero sinonimi. Si tratta, invece, di due istituti assolutamente differenti.

Ci spieghi meglio... Con la separazione i coniugi mettono fine alla coabitazione matrimoniale ed il Tribunale, tecnicamente, autorizza loro a vivere separati. In questa sede verrà assegnata la casa coniugale così come saranno stabiliti eventuali mantenimenti e, laddove presente, l'affido della prole, i tempi di permanenza dei figli presso ciascun genitore, ecc. I coniugi, in ogni caso, rimangono tali anche a separazione avvenuta: è quindi inesatto parlare di "ex marito" o "ex moglie" tra coniugi separati. Con la separazione si rimane marito e moglie. Sì separati ma pur sempre marito e moglie.

E con il divorzio invece? Con il divorzio invece si chiede (e, se ricorrono i presupposti ex lege, si ottiene) lo scioglimento del vincolo coniugale contratto al momento della celebrazione del matrimonio. Solo a divorzio ottenuto è allora corretto parlare di "ex marito" ed "ex moglie".

E quali effetti pratici comporta? L'effetto diretto è quello che, riacquistando la libertà di stato, ci si può risposare. Ma tra gli ulteriori effetti del divorzio va ricordata la perdita reciproca dei diritti ereditari (e qui mi ricollego alla sua domanda iniziale). Il coniuge separato (senza addebito) ha gli stessi diritti ereditari del coniuge non separato, né più né meno: ciò significa che due coniugi separati mantengono gli stessi diritti ereditari di quando "stavano insieme"   Tra divorziati, invece, il vincolo coniugale viene sciolto definitivamente e non si hanno più diritti ereditari reciproci. Questa è, nei fatti, la "molla" principale che può indurre a divorziare chi, in età avanzata, pur non coltivando alcuna volontà di convolare a "nuove" nozze, non vuole per nessuna ragione al mondo che i propri beni siano ereditati dalla moglie/marito da cui magari si sono separati tanti anni addietro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divorzia a 80 anni: "Basta, io voglio morire libero", ma ecco il vero motivo...

PerugiaToday è in caricamento