Agguato ai tifosi del Fano, ultras identificati e denunciati

Stanati gli autori dell'assalto al pulmino dei tifosi del Fano in occasione del match di Coppa Italia del 4 agosto: 5 ultrà del Gubbio e altri 2 a quella del Forlì e del Colle Val d’Elsa

Stanati gli autori dell'assalto al pulmino dei tifosi del Fano. Scattano le denunce. L'assalto risale al 4 agosto, subito dopo la partita di Coppa Italia Gubbio-Fano. Secondo la ricostruzione della Digos della Questura di Perugia, un gruppo composto da circa quindici tifosi ha organizzato un vero e proprio “agguato” ai tifosi del Fano. 

Il minivan dei marchigiani, mentre viaggiava con un'auto della polizia, è stato bersagliato con un lancio di pietre e altri oggetti. E poi è stato preso a bastonate. Alcuni componenti del gruppo assalitore, ricostruisce ancora la polizia, hanno poi aperto il portellone del vano bagagli, dal quale hanno preso un casco da motociclista. Non è finita. I tifosi del Fano sono scesi dal pulmino ed è scattato un breve scontro con gli assalitori che sono subito scappati nei campi. 

Dopo l'agguato sono partite le indagini. La Digos della Questura di Perugia, sotto il coordinamento e su disposizione della Procura della Repubblica di Perugia, ha dato esecuzione a sette perquisizioni, sequestrando diverso materiale utile alle indagini. Le indagini, in collaborazione con la Questura di Forlì e di Siena, hanno permesso di identificare di 7 giovani, dell’età compresa tra i 22 e i 38 anni, alcuni dei quali con precedenti di polizia, di cui 5 appartenenti alla tifoseria ultrà del Gubbio e altri 2 a quella del Forlì e del Colle Val d’Elsa. I due 'in trasferta' erano a Gubbio per via di un gemellaggio tra le rispettive tifoserie. Tutti denunciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento