Diciotto gattini rischiano di rimanere senza casa per lo sfratto del loro padrone

L'ufficiale giudiziario ha bloccato lo sfratto dell'inquilino moroso finché non si trova una sistemazione per i felini

Diciotto gattini in cerca di casa, ma finché rimangono lì dove si trovano adesso anche il loro umano avrà un tetto sulla testa.

È questo il sunto della particolare vicenda di un uomo, assistito dall’avvocato Delfo Berretti, che questa mattina ha ricevuto la visita dell’ufficiale giudiziario che gli notificava lo sfratto dal casolare in cui vive. In compagnia, appunto, di diciotto gatti.

Ed è qui che scatta l’inghippo giudiziario. Se l’uomo, moroso, non ha più strumenti per opporsi allo sfratto e deve cercarsi una sistemazione alternativa, così non è per gli animali, i quali dipendono per il sostentamento e la cura dal proprietario. Sono, quindi, non sfrattabili.

A questo punto neanche il proprietario può essere sfrattato, quanto meno finché non trova una sistemazione anche ai gatti, pena la denuncia per maltrattamento di animali per l’ufficiale giudiziario che, eseguendo lo sfratto, avrebbe di fatto abbandonato gli animali al proprio destino.

La decisione, quindi, è stata di rinviare lo sfratto a fine luglio, con l’obbligo di trovare una sistemazione per i diciotto gatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento