menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
carcere spoleto

carcere spoleto

Il disperato gesto di un detenuto: tenta di impiccarsi, ma gli agenti gli salvano la vita

E' accaduto sabato sera al carcere di Spoleto. Salvato in extremis grazie all'intervento della polizia penitenziaria

E' stato salvato grazie agli agenti della polizia penitenziaria, un detenuto italiano che nella serata di sabato scorso ha cercato di compiere un gesto estremo e disperato all'interno del carcere di Spoleto. Un intervento provvidenziale, quello degli agenti  in servizio, che hanno evitato che l'uomo potesse portare a termine il piano. Il detenuto è stato immediatamente soccorso e rianimato dal personale medico e infermieristico. Agenti e sanitari hanno così salvato in extremis l'uomo.

A rendere noto l'accaduto è il Sappe (Sindacato Autonomo della polizia penitenziaria): "Soltanto grazie all'intervento degli Agenti di sezione si è evitato che l'estremo gesto avesse conseguenze". Anche il segretario generale del sindacato, Donato Capece, nel sollecitare l'amministrazione penitenziaria a intervenire, plaude il merito degli agenti: "Quello di Spoleto è l'ennesimo grave evento critico che avviene in un carcere dell'Umbria. E' soltanto grazie ai poliziotti penitenziari, gli eroi silenziosi del quotidiano, se il numero delle tragedie in carcere è fortunatamente contenuto. Ma è evidente - continua Capece - che è necessario intervenire per fronteggiare le costanti criticità negli istituti penitenziari".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento