Detenuta rientra in carcere dopo un permesso e muore per overdose: arrestato spacciatore

Individuato e catturato il pusher che le ha venduto la dose killer di eroina

Un anno di caccia all'uomo, poi le manette. Nel maggio scorso una detenuta è morta in carcere per overdose dopo il rientro da un permesso premio. La dose di eroina le è stata fatale.

Le indagini, partite subito dopo la tragica morte della donna, hanno portato all'individuazione dell'uomo che secondo le accuse ha venduto la dose mortale. Si tratta di un quarantenne pluripregiudicato di origini tunisine arrestato, nei giorni scorsi, con l’accusa di spaccio continuato di sostanze stupefacenti dai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Perugia.

Grazie agli elementi forniti dalla polizia, il Gip, su richiesta della Procura della Repubblica, ha emanato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dell'uomo. Gli agenti lo hanno individuato e circondato in pieno pomeriggio e lo hanno rinchiuso a Capanne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento