Esplosione in casa, non ce l'ha fatta la giovane studentessa: muore a 21 anni

La giovane era ricoverata al Sant'Eugenio di Roma dal 19 novembre. E' morta dopo due settimane di agonia

Immagine d'archivio

Non ce l'ha fatta la studentessa 21enne che nella notte di domenica 18 novembre era rimasta gravemente ferita a causa di un'esplosione avvenuta all'interno dell'abitazione a Deruta dove viveva. Dopo oltre due settimane di ricovero - la giovane era stata trasferita al Sant'Eugenio di Roma - e dopo aver lottato per la vita, purtroppo la ragazza è deceduta a seguito di una complicazione respiratoria.  Lo riporta il Corriere dell'Umbria nell'edizione odierna.

La 21enne era stata soccorsa da vigili del fuoco e personale del 118 e trasportata al Santa Maria della Misericordia; da lì la decisione di trasferirla all'ospedale Grandi Ustionati della Capitale per tentare il tutto per tutto di salvarla. Già sottoposta a due interventi chirurgici, domenica per la giovane si sono spente le speranze. Gravi le ustioni che aveva riportato nell'esplosione, causata probabilmente da una fuga di gas, poi la complicazione sopraggiunta domenica e il decesso. Le indagini per risalire alla dinamica di quella tragica notte sono affidate ai carabinieri di Deruta e Todi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento