Scuola, 13enne in classe con un coltello: "Lo porto per farmi rispettare"

Un tredicenne, di origine albanese, era convinto che doveva difendersi da ipotetici ragazzi più grandi ma forse lo aveva acquistato solo per farsi rispettare. Paura in classe: il presidente avverte subito la Questura

Nello zaino, in mezzo ai libri di storia, italiano e matematica, salta fuori un coltellaccio di queli da baby-gang. E' stata questa l'inquietante scoperta fatta da un preside di una scuola media di Perugia, dopo le segnalazioni di alcuni alunni, che è stato poi costretto ad avvertire la Questura per denunciare il 13enne "armato". Gli agenti sul posto, hanno fermato il ragazzino, di origine albanese, recuperando il coltello con lama retrattile di 7 centimetri che custodiva nella tasca dei pantaloni . 

Il giovane ha confessato di aver compatrato pochi giorni prima il coltello presso una ferramenta non lontano dalla sua abitazione, per potersi - a suo dire - difendere dai ragazzi più grandi. Ma non risultato né atti di bullismo nei suoi confonti né precedenti nella scuola frequentata dal 13enne. L'allarme era stato dato da alcuni suoi compagni che dopo aver visto la lama, forse temendo qualche gesto inconsulto hanno spifferato tutto all’insegnante di turno. Il minore è stato denunciato alla Procura della Repubblica per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e successivamente veniva affidato alla madre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 17 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento