rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Imbratta una via intera del centro per dichiarare il suo amore, 30enne denunciato

L’amore è quella cosa che ti fa finire denunciato. E’ questo l’epilogo del grande gesto romantico di un 30enne che per poter riabbracciare la sua bella ha pensato bene di sfregiare con lo spray un’intera via del centro storico di Perugia

L’amore è quella cosa che ti fa finire denunciato. E’ questo l’epilogo del grande gesto romantico di un 30enne che per poter riabbracciare la sua bella ha pensato bene di sfregiare con lo spray un’intera via del centro storico di Perugia. L’uomo, secondo la ricostruzione della polizia, “aveva scritto le frasi più dolci che conosceva”. Qualche esempio? Eccoli: “Storia di una vita perduta sette volte alla ricerca delle parole perdute”, “Io sono pazzo di te”, “Tu sei la mia vita altro io non ho”, “Storia di un amore”, “Storia della battaglia più ardua da vincere”.

Ma i residenti della via, restii al romanticismo e al gesto in stile “Io e te tre metri sopra il cielo”, gli hanno imposto di ripulire tutta la via. Lo hanno trovato e “costretto” ad armarsi di spugne e detergenti per ripulire le scritte. Poi uno di loro ha chiamato la polizia. Quando gli agenti sono arrivati hanno trovato il 30enne colombiano con la spazzola in mano, intento a sfregare via le dichiarazioni. Qualche domanda è sorta spontanea. “Alla vista degli agenti che chiedevano spiegazioni sul perché si stesse adoperando così alacremente  - ricostruisce la Questura di Perugia - rispondeva che le scritte erano state fatte da lui, con dello spray di vernice rosso e dedicate ad una ragazza di cui era follemente innamorato ma che lo aveva rifiutato e con cui era in crisi. Qualche notte prima, per farle una sorpresa e convincerla a dargli un’altra possibilità, aveva pensato di andare sotto casa e tappezzare i muri di messaggi”.

E ancora la Polizia: “Si era poi accorto di aver commesso dei danni alle pareti e stava provando a rimediare, sollecitato dal proprietario della casa che si era ritrovato i muri colorati di scritte rosse”. A quel punto, i poliziotti non hanno potuto far altro che contestargli il reato di deturpamento ed imbrattamento di cose altrui. “Peraltro – sottolineano - si procede d’ufficio in quanto alcuni spazi sono di proprietà pubblica”. E così è finito denunciato. Dalla serie: io, te e un verbale della Questura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imbratta una via intera del centro per dichiarare il suo amore, 30enne denunciato

PerugiaToday è in caricamento