menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il pesce ignoto venduta a Perugia

Il pesce ignoto venduta a Perugia

LA DENUNCIA DEI LETTORI - Quel pesce "ignoto" venduto senza nome e senza etichetta

Servono più controlli e anche nei negozi etnici di alimentari presenti a Perugia. di questo ne sono convinti i lettori di Perugiatoday.it che hanno inviato alcune foto di prodotti senza etichetta, senza provenienza e persino senza nome. Accade a Fontivegge

Pochi giorni fa i Carabinieri hanno scoperto un forno a Città di Castello che vendeva dolci dopo una lavorazione tra sporcizia, prodotti scongelati e ricongelati male e anche parassiti vari. Il locale è stato chiuso e ha fatto scandalo anche perchè i lettori-consumatori sono ormai attenti alla qualità del cibo che poi è correlata al rispetto della propria salute fisica. Ma è forte il sospetto che i controlli siano ancora insufficienti rispetto al fenomeno del cibo-spazzatura venduto nei piccoli negozi di casa nostra. Soprattutto in quei market etnici che restano aperti anche ben oltre l'orario consentito dagli altri.

Un nostro lettore, molto indignato, ci ha inviato due foto di alcuni prodotti senza etichetta, senza provenienza certificata e soprattutto senza data di scadenza. Come si evince dalla foto - scattata furtivamente in negozio cinese dell'area della stazione di Perugia - non c'è neanche nessun riferimento a che specie e qualità di pesce essiccato si tratti. Ecco a vederlo così l'unica cosa certa è che si tratta di un "pesce". Inutile dire che la legge italiana vieta la vendita in queste condizioni: a tutela dei consumatori ci deve essere una etichetta descrittiva di tutte quelle informazioni che abbiamo citato in questo articolo.

C'è un altro aspetto che un po' inquieta: la confezione non è neanche sottovuoto. Il tutto ovviamente, come altri cibi in vendita, accatastato sopra altri prodotti soggetti tutti alla variazione climatica del negozio non essendo conservati in dei contenitore frigo. Il nostro lettore ha concluso con una provocazione: "Siamo sicuri che i controlli valgono anche per questi locali gestiti da stranieri?". Ognuno saprà farsi la propria opinione; come sempre. 

pesce sospetto alimentari cinese -foto lettori-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento