menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Era noto a Perugia per le sue truffe: dopo anni di latitanza preso in Germania

Dal mese di Aprile del 2009 di fatto si è reso irreperibile nei luoghi che abitualmente frequentava in città. Doveva scontare una pena a 11 anni e due mesi reclusione

Nell’elenco della Questura dei perugini “latitanti” , cioè di coloro che si danno alla fuga per eludere un provvedimento di cattura, negli ultimi anni tra i primi posti vi è stato un noto pregiudicato, residente nella zona di Fontivegge, 57enne, Rino V. .

E’ molto noto alle forze di polizia della città, perché per anni è stato sottoposto a numerose indagini, concluse con condanne definitive del Tribunale di Perugia che gli hanno attribuito, per i numerosi delitti commessi, reati contro il patrimonio specie truffe e clonazione e/o utilizzo di carte di credito, complessivamente una pena a undici anni e 2 mesi di reclusione, nonché a una multa di 4.350 euro.

Dal mese di Aprile del 2009 di fatto si è reso irreperibile nei luoghi che abitualmente frequentava in città. Nel 2012, all’arrivo del Provvedimento di cattura, dopo che gli investigatori della Divisione Anticrimine ne hanno costatata l’assenza, hanno diramato le sue ricerche su tutto il territorio Italiano ma con esito infruttuoso.

Ma gli investigatori non hanno perso la speranza di acciuffarlo e ne hanno individuato una traccia che conduceva in Germania, ove era probabile che lui avesse ottenuto ospitalità. Con note informativa si segnalava all’Autorità Giudiziaria l’opportunità di emissione di un Mandato di Arresto Europeo nei suoi confronti

Le informazioni trasmesse in Germania attraverso i canali Interpol, tutte orientate all’effettiva conclusione degli esiti di ricerca, davano esito positivo, di fatto l'8 settembre la Direzione Centrale della Polizia Criminale, Servizio per la Cooperazione Internazionale, comunicava il rintraccio del latitante nella città tedesca ove si era rifugiato. Dopo la cattura attivate le procedure per la sua estradizione a Perugia a disposizione dell’A.G. procedente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento