menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decolla alla grande il Mercatino, voluto dall’Associazione Elce Viva. Molte le presenze al grande piazzale

Una quindicina i gazebo di operatori che rispondono al rigido disciplinare voluto dall’Associazione: prodotti rigorosamente biologici

9 I banchi disposti nel piazzale-2Decolla alla grande il Mercatino, voluto dall’Associazione Elce Viva di Michele Chiuini. Il grande piazzale della chiesa parrocchiale di San Donato affollato fin dalle prime ore del mattino. Ingressi disciplinati, con misurazione della temperatura, mascherine e distanziamento. Numerosi i bambini. Una quindicina i gazebo di operatori che rispondono al rigido disciplinare voluto dall’Associazione: prodotti rigorosamente biologici, vendita diretta produttore-consumatore, chilometro zero. Molti operatori sono gli stessi attivi al MercaTezio di San Marco.

4 Prodotti rigorosamente biologici-2Parecchie le conferme, come la presenza delle passignanesi Olivastre con olio e derivati: da prodotti di igiene, saponette, profumi, cioccolato all’olio di oliva. Diverse anche le novità. Grande successo per il banco della trota affumicata. Anticipazione della Pasqua con uova offerte da un gruppo oratoriale. Un occhio di riguardo alla salute, in periodo di pandemia. C’è chi offre preparati per assecondare lo sviluppo di anticorpi: arnica ed erbe medicinali, rosa canina, frutti selvatici, miscelati ad ottenere una marmellata gradevole e sanificante.

Novità assoluta, sempre in àmbito salutistico, la foglia di una pianta africana, offerta da un gruppo di produttori, capeggiati da William, nigeriano trapiantato da anni a Perugia. L’essenza non ha ancora un nome e viene6 Solo biologico-2 indicata con quello del villaggio africano di Agueri. Viene ormai prodotta alle pendici di un colle perugino da parte di una cooperativa di giovani che offrono anche legumi biologici. Le virtù salutari sono state confermate da analisi effettuate a Roma.

Se ne fa un infuso che ha caratteristiche antinfiammatorie, digestive, antipertensive, cardiotoniche, depurative. Insomma: una panacea per tutti i piccoli acciacchi. Attesa la distribuzione su larga scala. L’esperienza del MercatElce è stata molto positiva. Smentendo i timori di chi temeva il deserto, causa le restrizioni imposte a livello sanitario. C’è invece da dire che, complice la splendida giornata, la gente è venuta, pur muovendosi in modo ordinato. Frutto anche della massiccia campagna di promozione, fondata sul passaparola e sull’ampia distribuzione di volantini, fin nei portoni dei condomini del quartiere. Si replica, sempre l’ultimo sabato del mese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento