menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decathlon a Perugia, è fatta: il consiglio comunale dice sì, via libera ai lavori

Approvato il super progetto a Olmo, ecco tutti i dettagli e le modifiche alla viabilità "scellerata" di Olmo

Andate e costruite. Il consiglio comunale di Perugia dice sì e sbatte la proverbiale bottiglia sulla chiglia del progetto Decathlon a Olmo. Battesimo riuscito. Ventidue voti a favore, tre contrari. In altre parole: approvata la preconsiliare della Giunta Comunale n.76 del 27 giugno 2016: “Villaggio della forma Oxylane Decathlon in località Olmo; Approvazione variante Suap – approvazione progetto viabilità pubblica fuori comparto, approvazione relativa variante apposizione vincolo espropriativo e dichiarazione pubblica utilità”.

E, tanto per rimarcarlo, il calcolo è di 200 nuovi posti di lavoro. Oppure, per dirlo con le parole dell’assessore all’Urbanistica Emanuele Prisco, il sì del consiglio comunale “è un ultimo passo decisivo che porta, finalmente, alla realizzazione di un progetto che avrà importanti risvolti in termini economici, occupazionali e di valorizzazione dell’area”.

Adesso, un passo indietro. Per capire quanto travagliato sia stato il varo. Il progetto per Decathlon  e il “Villaggio della forma” era stato presentato dalla società Stargest Srl, già nel 2010, per la realizzazione di un villaggio della forma composto da un polo commerciale articolato in 3 immobili, per una superficie complessiva di circa 15.000 mq e da un’area a parco e ad impianti sportivi ad uso pubblico per circa 45mila mq. Successivamente, dagli uffici comunali erano stati richiesti interventi infrastrutturali, fuori comparto, indispensabili per rendere sostenibile l’impatto dell’insediamento commerciale previsto sulla viabilità, in particolare tra lo svincolo di Olmo del raccordo Perugia-Bettolle, il nodo viario delle Quattrotorri, Strada Corcianese e Strada di Lacugnano. “L’iter burocratico – spiega Palazzo dei Priori in una nota - è quindi proseguito fino all’approvazione ultima da parte della Conferenza dei Servizi, lo scorso luglio 2015, del Consiglio Comunale, tra la fine del 2015 e i primi mesi di quest’anno, degli Uffici regionali e, ultima in ordine temporale, quella della Sovrintendenza”.

Quindi, adesso che il consiglio comunale di Perugia ha detto “andate e costruite”, cosa cambia? Ancora il Comune: “Si procederà a realizzare un collegamento tra Strada Corcianese ed il comparto commerciale, riqualificando una strada vicinale esistente a cura e spese del soggetto attuatore. Nell’intera area verranno, peraltro, realizzate diverse rotatorie che consentiranno in maniera importante di alleggerire il peso del traffico sull’attuale rotonda delle 4 Torri. E’ prevista, altresì, la realizzazione di una pista ciclabile, dentro e fuori comparto, che si raccorderà con i tracciati esistenti, da un lato in strada Corcianese e, dall’altro in via Trasimeno Ovest (Olmo). Dal punto di vista edilizio verranno realizzati 3 edifici (2 capannoni Decathlon ed uno del partner commerciale), ma anche parcheggi, un parco privato ad uso pubblico, con area verde, area picnic, beach volley, campo multifunzione e altri impianti”. Morale: andate, costruite il Decathlon e modificate la viabilità scellerata di Olmo. E non dimenticate mai che c'è anche l'Ikea all'orizzonte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento