Cronaca

Ddl Zan, le sentinelle in piedi manifestano a Perugia. Pillon denuncia: "Insulti contro uomini e donne pacifici"

Il senatore leghista all'attacco: "O saranno tolte le parti ideologiche della legge o sarà battaglia in Senato”. 

Il dibattito sul Ddl Zan si fa sempre più rovente anche in Umbria. In Piazza, dopo i diversi pride Lgbtqi, sono scesi a Perugia le sentinelle in piedi - movimento cattolico - per manifestare, in linea con l'ultimo provvedimento della Chiesa cattolica, sulla proposta di legge del deputato del Pd. I manifestanti sono stati un centinaio. Il deputato della Lega Simone Pillon, avversario storico dell'Omphalos, ha denunciato che contro i manifestanti sono volati insulti pesanti: "Vergogna, fascisti". "Famiglie, donne e uomini, ragazze e ragazzi accomunati dal desiderio di restare liberi. Piovono i soliti insulti: vergogna, fascisti. Stridono come
sassi sul pavimento in confronto al silenzio composto, alla forza consapevole di chi fa quello che fa non per odio verso chi ha di fronte, ma per amore di chi ha a casa” ha continuano Pillon “Pieno sostegno alle Sentinelle in piedi che oggi hanno manifestato a Perugia contro il ddl Zan. O saranno tolte le parti ideologiche della legge o sarà battaglia in Senato”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ddl Zan, le sentinelle in piedi manifestano a Perugia. Pillon denuncia: "Insulti contro uomini e donne pacifici"

PerugiaToday è in caricamento