menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morti sul lavoro: l’Umbria al primo posto nel 2015, due al mese

Cgil Umbria: "Primato intollerabile, nella crisi dare priorità a prevenzione e sicurezza". Chieste nuove politiche e maggiori controlli

“Il tema degli infortuni mortali sul lavoro da troppo tempo è stato escluso dal dibattito pubblico, ma gli ultimi dati disponibili ci dicono al contrario che il trend è in aumento e che l’Umbria è purtroppo ancora una volta in cima alle classifiche nazionali per l’incidenza di questo drammatico fenomeno”.  La denuncia arriva da Vasco Cajarelli e Franca Gasparri della Cgil Umbria, che analizzano i dati dell’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering. 

Nei primi 4 mesi del 2015 a livello nazionale le morti sul lavoro, senza considerare quelle in itinere, sono state 223, contro le 196 dello stesso periodo del 2014. In Umbria le vittime sono 8, in media 2 al mese, dato che pone la regione al primo posto in Italia per incidenza sul numero di occupati (22,3 infortuni mortali ogni milione di occupati, contro una media nazionale di 9,9). Gli infortuni tendano ad aumentare con il passare dei giorni della settimana, raggiungendo un picco proprio il venerdì, quando lo stress e la fatica accumulati sono ai massimi livelli. L’incidenza massima degli infortuni mortali si registra proprio tra i lavoratori over 65, con 58,5 infortuni mortali ogni milione di occupati.

La Cgil chiede che la questione sicurezza sul lavoro torni ad essere al centro dell’azione di forze sociali e istituzioni: “In Umbria – concludono i due rappresentanti sindacali – esiste un Coordinamento regionale in materia di salute e sicurezza che sicuramente ha svolto un’attività importante, ma il percorso di prevenzione rispetto a tutti gli infortuni ed in particolare a quelli mortali va intensificato e accelerato. La drammatica crisi occupazionale sta portando sempre più lavoratori a sacrificare salute e sicurezza in cambio di un posto di lavoro, questo non è oltremodo tollerabile”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento