menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il pm del caso Kercher assolto, quel filmato da 182mila euro non è danno erariale

Le toghe hanno deciso per l'assoluzione del pm Manuela Comodi, finita sotto processo per quel "maledetto" filmato sul caso Kercher. Un filmato costato 182mila euro e che vedeva pendere sul pm un'accusa per danno erariale

Era finita sotto processo per quel maledetto filmato sul caso Kercher. Lo stesso caso che poi si è chiuso con assoluzione. Ma questa volta il super pm Manuela Comodi ha vinto senza riserve: assolta. Finita davanti agli ermellini per quella fattura alla società Nventa Id, di 182.740 euro per un filmato computerizzato che costruiva in 4 D la scena del delitto di Meredith Kercher. Un filmato che secondo il pg ha arrecato, in conseguenza del
significativo importo liquidato irregolarmente, un "indebito vantaggio" alla societa', "con correlato danno ingiusto in capo all'Erario".

Parla inoltre di “negligenza” il pg, ma che comunque in ragione "della ottima serietà professionale" della Comodi aveva richiesto la sanzione dell'ammonimento, la meno grave. Presente a Palazzo dei Marescialli, sede del Csm, anche Manuela Comodi che non ha voluto però prendere la parola davanti al collegio disciplinare. Per lei ha parlato il suo difensore Piercamillo Davigo, ex magistrato del pool di Mani Pulite, ora consigliere di Cassazione, che ha chiesto l'assoluzione perché il fatto non sussiste e ha sollecitato a non farsi influenzare nella propria decisione dalla risonanza del caso all'interno del quale fatto contestato si è verificato. Assoluzione che alla fine di una breve camera di consiglio è arrivata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento