menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto vandalizzata di continuo, sotto processo l'ex datore di lavoro

La donna aveva installato una telecamera dopo i tanti episodi di danneggiamento

Vittima di atti vandalici sull’autovettura installa una telecamera di sorveglianza e scopre l’autore: l’ex datore di lavoro.

Un perugino, difeso dall’avvocato Michele Rotunno, è finito davanti al giudice per rispondere dell’accusa di danneggiamento aggravato ai danni dell’auto di una ex dipendente.

La donna nel giro di pochi mesi aveva subito diversi atti vandalici contro sulla sua autovettura: una volta le avevano riempito l’abitacolo di letame, un’altra volta le avevano scritto con la vernice frasi poco edificanti, un’altra ancora aveva trovato gli pneumatici forati.

Quest’ultimo episodio, però, era stato ripreso dalla telecamera che la donna aveva installato sul balcone di casa. Nelle riprese si vedeva un uomo che si avvicinava all’auto, si guardava attorno, poi si piegava, armeggiando vicino alle gomme e se ne andava. La mattina la donna scopriva le forature di tutti e quattro gli pneumatici.

Nelle immagini riconosceva il suo ex datore di lavoro, come confermato anche oggi durante la sua deposizione, affermando anche che i rapporti con l’uomo non erano dei migliori, soprattutto dopo che lo aveva denunciato all’ispettorato del lavoro per inadempienze contrattuali. La donna si è costituita parte civile tramite l’avvocato Gianluca Bisogno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Motori

Nuova Jeep Compass ora anche a Perugia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento