menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E adesso il lupo umbro rischia grosso: scatta il "contenimento" per troppi danni

I risarcimenti richiesti dagli allevatori stanno crescendo sia in termini di cifre che di numeri. La Regione cerca soluzioni per limitarne la "riproduzione". Si parte con una mappatura genetica....

E adesso il lupo umbro rischia grosso e non solo per gli avvelenamenti. I danni provocati agli allevamenti stanno alimentando molte richieste onerose di risarcimenti che dalle due Province si riversano sulla Regione. Da qui l'allarme lanciato dall'assessore Fernanda Cecchini che deve fronteggiare richieste sui 300mila euro all'anno. E questo vuole dire "limitazione dei danni e della riproduzione" dei lupi sul nostro appennino. Si inizierà con una mappatura genetica ma si parla chiaramente di interventi. Già in Umbria si attua la caccia di selezione anche per animali protetti che però sono aumentati di numero: dai caprioli ai daini fino ad arrivare ai mufloni. Di "selezione" o trappole non se ne parla bisogna ammettere per correttezza di cronaca. Ma non è neanche escluso a priori.

LA STORIA DI LUPO EZECHIELE: SALVATO DAL VELENO...RITORNA NEI BOSCHI

"Gli  episodi di predazione da parte dei lupi  hanno abbandonato la sporadicità per assumere un andamento costante e crescente" ha spiegato l'assessore Fernanda Cecchini "Per questo bisogna intensificare le conoscenze sulla specie per intervenire con politiche di prevenzione adeguate, le sole realmente utili ad arginare il fenomeno, a tutelare gli allevatori a non creare allarmismo nella popolazione". Nella migliore delle ipotesi - preferita anche dagli ambientalisti - c'è quella della diffusione e incentivi delle recinzioni elettrificate per i greggi.

Dal 2006 è partita la collaborazione con l'Ispra e le altre Regioni dell'Appennino centrale, per  monitorare la presenza e la diffusione del lupo sul territorio,  anche attraverso uno studio sulla genetica di questa specie protetta, al fine di conoscerne i comportamenti e limitarne la riproduzione.

E C'E' CHI SI FA GIUSTIZIA DA SOLO....CON IL VELENO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento