menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Matteo degli Armeni, cadono pietre: il muro perde pezzi

Frammenti fittili e sassi piombano a terra, sul pedonale compreso tra il Cassero e l’antica chiesa degli Armeni

San Matteo degli Armeni, cadono pietre. Il muro che chiude a monte gli orti sociali di San Matteo perde pezzi. Frammenti fittili e sassi piombano a terra, sul pedonale compreso tra il Cassero e l’antica chiesa degli Armeni. La parte alta è tutta sbrecciata e ha perduto la finitura in cemento: da qui lo scollamento delle pietre.

Se n’è accorto, tra gli altri, l’ex sindaco di Perugia, Gian Franco Maddoli il cui cancello di accesso alla propria abitazione è lì vicino. Lo storico e politico ha preso carta e penna, segnalando immediatamente la circostanza al vice sindaco Urbano Barelli.

Racconta: “Dato che si avvicinava la Pasqua, e si presumeva un incremento delle presenze turistiche, mi era parso opportuno avvertire l’amministrazione civica affinché intervenisse in tempi brevi a sanare quel muro cadente”. E com’è andata? “Non solo non si è mossa una paglia, ma non ho nemmeno ricevuto la cortesia di una risposta”. Che dire? Sordità completa sull’argomento e situazione immutata. In effetti, anche al momento (foto) si notano a terra dei sassi di varie dimensioni, precipitati dalla sommità del muro fino al percorso pedonale.

C’è da considerare che San Matteo (oltre alla chiesa, ceduta in comodato alla parrocchia  di Chersoneso del Patriarcato ortodosso di Mosca) ospita una deputazione della biblioteca comunale Augusta e che nelle sue sale si tengono costanti eventi culturali, concerti, presentazioni librarie, conferenze. Che il complesso è sede della Fondazione Centro studi “Aldo Capitini” e della biblioteca, invero assai consultata, del filosofo della nonviolenza. Al suo interno, inoltre, si tengono iniziative dell’Associazione di rione “Vivi il Borgo”, che vi organizza eventi e conviviali. Dunque, essendo la frequentazione piuttosto alta, cresce esponenzialmente la probabilità che qualcuno abbia a farsi male. Che fare, dunque, se non rinnovare la segnalazione? E riparare al più presto quello storico muro?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento