menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nullatenente per il fisco, ma viveva in mega villa con garage e sala ricevimenti: sequestrati beni per oltre 2 milioni di euro

La Guardia di finanza è arrivata all'uomo dopo la sua condanna definitiva a 6 anni di carcere per traffico di stupefacenti

La Guardia di Finanza di Termoli ha eseguito un sequestro e confisca di beni per oltre 2 milioni di euro, su ordine della Procura generale di Perugia, a carico di un soggetto condannato, in via definitiva, a 6 anni di reclusione per traffico di sostanze di stupefacenti, avendo trasportato e detenuto 15 chilogrammi di eroina.

L'uomo, di origine sinti, ha una ventennale "carriera delinquenziale" alle spalle ed è risultato responsabile di reati contro l’ordine pubblico, contro il patrimonio, contro il patrimonio mediante frode e reati inerenti il traffico di sostanze stupefacenti.

Il provvedimento di sequestro e confisca dei beni è il risultato di complesse investigazioni patrimoniali svolte dai militari della Guardia di finanza di Termoli in sinergia con il Comando Provinciale di Perugia, coordinati dal Procuratore Generale – reggente Claudio Cicchella.

Dopo aver analizzato le sentenze passate in giudicato emesse dalla Corte d’Appello di Perugia sono emersi collegamenti con beni di cui il condannato non poteva giustificare la lecita provenienza, se non il reimpiego di capitali acquisiti illecitamento (come il traffico di droga).

Secondo i militari della finanza il condannato disponeva direttamente o indirettamente di un complesso immobiliare, schermato attraverso la fittizia titolarità della sorella e della convivente. Beni per un valore sproporzionato rispetto all'assenza di reddito dell'uomo e della famiglia.

Il complesso immobiliare è costituito da una villa di 800 metri quadri, due garage da 250 e 100 metri quadrati, due rimesse auto di 200 metri quadri, un immobile adibito a sala ricevimenti di 200 metri quadri e due depositi di 30 e 25 metri quadrati per un valore complessivo che supera i 2 milioni di euro.

I beni verranno assegnati all’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata per un riutilizzo sociale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento