menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato per aver rubato del ferro, minorenne finisce in manette

Nei confronti del ragazzo è stato emesso un provvedimento cautelare, sempre dalla Corte di Appello di Perugia, con il quale il giovane condannato è stato tratto in arresto ed associato presso un istituto di pena minorile

Nel pomeriggio di ieri il personale della Sezione Prima “Criminalità Organizzata” (che si occupa anche della ricerca di latitanti e dei soggetti “catturandi”) della Squadra Mobile di Perugia ha arrestato  un giovane albanese localizzato ed individuato ad Umbertide (Pg). Il giovane, S.T. queste le iniziali, albanese del 1997, qualche anno fa, quando era ancora minorenne e nel suo paese di origine, si rese responsabile, insieme con alcuni suoi connazionali coetanei, di un furto di ferraglia, prelevato da un’azienda della sua città.

Dopodichè, abbandonate le cattive frequentazioni, si era trasferito in Italia dove, ottenuto un regolare permesso di soggiorno, aveva trovato lavoro presso un’azienda di Umbertide (Pg). Nonostante il furto sia l’unico episodio “negativo” nel passato del giovane immigrato, la giustizia albanese, nel frattempo, ha fatto il suo corso, ed il Tribunale del Distretto Giudiziario di Elbasan (Albania), nel settembre 2014, ha decretato la condanna, a carico del ragazzo, a 6 mesi di reclusione per il furto a lui contestato, in base a quanto previsto dagli articoli 134 e 51 del Codice Penale albanese.

La sentenza, allegata ad una richiesta di estradizione indirizzata al Ministro della Giustizia italiano, ha trovato accoglimento: con provvedimento del 14 febbraio 2016, infatti, la Corte di Appello di Perugia ha accolto favorevolmente l'istanza, e tale decisione è stata poi ratificata dal Ministro della Giustizia.

Nei confronti del ragazzo è stato emesso un provvedimento cautelare, sempre dalla Corte di Appello di Perugia, con il quale il giovane condannato è stato tratto in arresto ed associato presso un istituto di pena minorile, in attesa che gli organi di collegamento internazionale, in questo caso la Divisione INTERPOL del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia della Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, provvedano alla consegna dell’arrestato alle autorità albanesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento