rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus: dai vaccini direttamente a scuola ai tamponi gratis per studenti fino alla crescita delle prime dosi, l'Umbria risponde alla pandemia

Oltre 8mila terze dosi somministrate nella giornata di ieri. Sono 155.445 le persone che hanno fissato l'appuntamento. Ripresi i rifornimenti dal Ministero

Altre mille persone si sono sottoposte alla prima dose di vaccino e cresce il numero di prenotazioni, anche a fronte delle nuove forniture di vaccini dal ministero.

Nel distretto sanitario del Trasimeno, invece, si sperimenta la vaccinazione a scuola, pensando di estenderla a tutta la regione.

Tamponi gratis, infine, per gli alunni di tutte le scuole dell’Umbria, di ogni ordine e grado.

La battaglia contro il Covid passa anche attraverso questi numeri e queste iniziative.

Gli umbri vaccinati con terza dose sono già 357.755 (+8.495 rispetto a ieri 12 gennaio, +2,4%), cioè il 41,72% della popolazione che può vaccinarsi. Gli umbri che hanno completato il ciclo vaccinale con due inoculazioni sono 707.452 (+920 rispetto a ieri, +0,13%, l’82,03%). Le prime dosi raggiungono il totale di 717.210 inoculazioni (+1.000 rispetto al 12 gennaio, +0,14%, l’83,21% della popolazione regionale).

Sono 155.445 quelli che finora hanno fissato l'appuntamento secondo i dati sul portale della Regione.

In base al report governativo sui vaccini aggiornato alla mattina del 13 gennaio 2022 l'Umbria ha utilizzato finora il 98,4 per cento delle dosi fornite, cioè 1.747.679 su 1.776.115 (+42.482 rispetto a ieri). Ne restano, quindi, disponibili 28.436. Nel sito della Regione risultano 1.776.042 dosi consegnate e 1.378.680 dosi somministrate.

La consegna delle dosi è ripresa ieri, alimentando le scorte in Umbria. Riprese le consegne tramite Poste Italiane e Sda, in collaborazione con l’Esercito Italiano, con le prime 6.600 dosi del vaccino Moderna che nella giornata di oggi alcuni mezzi prenderanno in carico per portarle presso la sede di ricezione e conservazione dei quantitativi previsti (Azienda Ospedaliera di Perugia).

Al Trasimeno, inoltre, si punta sulla vaccinazione Covid, su base volontaria, dei bambini da 5 a 11 anni direttamente a scuola per garantire la didattica in presenza. Nella zona del Trasimeno i bambini possono attualmente ricevere le dosi negli hub di Tavernelle e Tuoro nonché presso i centri salute. L’iniziativa è stata illustrata e promossa dal direttore del Distretto del Trasimeno dell'Usl Umbria 1 Emilio Abbritti. La vaccinazione anti virus Sars-Cov-2 per questa fascia prenderà il via martedì 18 gennaio con sedute apposite direttamente nelle scuole del territorio, dopo essere stata illustrata ai genitori che potranno decidere se aderire o meno. L’iniziativa, condivisa con il Commissario all'Emergenza Covid della Regione Umbria, Massimo D'Angelo, e con la direzione dell’Usl Umbria 1, si va ad aggiungere alla programmazione già in atto nei punti vaccinali distrettuali e ha come obiettivo quello di sottoporre a vaccinazione tutti i bambini, che ne faranno richiesta e che frequentano le scuole del territorio, direttamente nei locali scolastici e secondo modalità organizzative concordate con ciascun Istituto, anche in funzione del numero di aderenti, e sarà estesa anche agli altri territori regionali.

La giunta regionale dell’Umbria ha approvato una delibera che amplia le possibilità per i bambini della scuola dell’infanzia e per tutti gli studenti di poter disporre di test antigenici gratuiti per contrastare la diffusione della pandemia in ambiente scolastico, destinando all’iniziativa 4 milioni di euro.

Da ricordare che da giovedì 23 dicembre del 2021 si accede ai vaccini solo su prenotazione. L’accesso diretto senza prenotazione, sia della prima sia della terza dose, non sarà più ammesso, al fine di evitare il più possibile il determinarsi di code e assembramenti. Tutti i soggetti coinvolti potranno effettuare la prenotazione mediante il portale vaccinocovid.regione.umbria.it (Punto Vaccinale o Medico di Medicina Generale) o presso una farmacia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: dai vaccini direttamente a scuola ai tamponi gratis per studenti fino alla crescita delle prime dosi, l'Umbria risponde alla pandemia

PerugiaToday è in caricamento