Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Coronavirus: quasi raggiunta la parità di somministrazioni tra prima e seconda dose, sempre meno umbri accedono al richiamo booster

I prenotati sono sotto quota 20mila. Il 15% delle popolazione umbra rimasta scoperta dal siero non può o non intende vaccinarsi

La campagna vaccinale contro il Covid è decisamente al ribasso. Sempre meno gli umbri che accedono alla dose booster, mentre si sta completando il ciclo con due dosi con percentuali ormai simili: 85% per la prima dose, 84% per la seconda. Ipotizzabile, quindi, che il 15% di popolazione umbra rimanente non può o non intende vaccinarsi. I vaccinati nella giornata di ieri sono scesi sotto quota 3mila ed è stato utilizzato il 100% delle dosi fornite.

Gli umbri vaccinati con terza dose sono già 528.146 (+1.620 rispetto a ieri 11 febbraio, +0,31%), cioè il 61,52% della popolazione umbra che può vaccinarsi. Gli umbri che hanno completato il ciclo vaccinale con due inoculazioni sono 730.635 (+1.053 rispetto a ieri, +0,14%, l’84,69%). Le prime dosi raggiungono il totale di 737.394 inoculazioni (+245 rispetto al’11 febbraio, +0,034%, l’85,53% della popolazione regionale). I vaccinati nella giornata di ieri sono stati 2.918 (+63 rispetto a ieri).

Sono 19.944 le persone che finora hanno fissato l'appuntamento secondo i dati sul portale della Regione.

In base al report governativo sui vaccini aggiornato alla mattina del 9 febbraio 2022 l'Umbria ha utilizzato finora il 100,1% per cento delle dosi fornite, cioè 1.970.590 dosi su 1.968.384 consegnate. Nel sito della Regione risultano 1.974.311 dosi consegnate e 1.431.164 dosi somministrate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: quasi raggiunta la parità di somministrazioni tra prima e seconda dose, sempre meno umbri accedono al richiamo booster
PerugiaToday è in caricamento