Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Covid in Umbria, il bollettino del 30 marzo: tutti i dati aggiornati

Gli attualmente positivi sono 19.459, processati 2.685 tamponi e 8.019 test antigenici

La curva del contagio da Covid in Umbria si stabilizza. Nell'ultimo giorno registrati due nuovi decessi, 1821 nuovi positivi al coronavirus e 1.839 nuovi guariti.

Secondo il bollettino della Regione Umbria e della Protezione Civile, aggiornato alle 9.51 del 30 marzo 2022, sono 19.459 (-20 rispetto al 29 marzo) gli attualmente positivi al Covid in Umbria. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 2.685 tamponi e 8.019 test antigenici in tutta la regione. 

Attualmente positivi in Umbria al 30 marzo-2

Al 30 marzo sono 227 (+7 rispetto al 29 marzo) i ricoverati negli ospedali dell'Umbria, di cui 3 (-4 rispetto al 29 marzo) in terapia intensiva, e 19.232 (-27 rispetto al 29 marzo) gli isolamenti contumaciali. 

Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono 232.556 (+1821) i casi totali di positività al coronavirus registrati in Umbria, 211296 (+1839) i guariti, 1801 (+2) i decessi, 1.585.494 (+2685) i tamponi effettuati e 2.403.825 (+8019) i test antigenici eseguiti.  

attualmente positvi per comune al 30 marzo-2

Ecco i dati comune per comune

ATTUALMENTE POSITIVI

DECEDUTI

Covid in Umbria, l'analisi di Gammaitoni 

"Avanti così". Luca Gammaitoni, professore di Fisica sperimentale dell'Università degli Studi di Perugia, annalizza con un nuovo post su Facebook la situazione dei contagi da Covid-19 in Umbria. "Come avevamo anticipato giorni addietro - spiega - , la curva dei nuovi contagi giornalieri ha oramai raggiunto il massimo ed è cominciata a diminuire (curva rossa e blu tratteggiata, nella figura in alto). E’ un ottimo segno che si rifletterà presto anche sulla curva degli ospedalizzati (in giallo e curva rossa tratteggiata in basso)".

Questo andamento, prosegue Gammaitoni, "precede di circa 10 giorni quello atteso per la media nazionale".

E ancora: "Gli osservatori più attenti avranno notato che da parecchie settimane non abbiamo più presentato i dati degli attualmente positivi (che sono ancora elevati), poiché in questa fase dell’epidemia il dato più rilevante è chiaramente rappresentato dagli ospedalizzati che va seguito con attenzione mentre il numero degli attualmente positivi ha poca rilevanza, grazie agli ottimi effetti della campagna di vaccinazione. Come di consueto, prudenza e ottimismo (ottimismo e prudenza!): se non ci saranno fatti nuovi ed inattesi (nuove varianti…) a fine aprile potremo guardare a numeri molto più bassi, la coda di un’epidemia che con l’estate speriamo potrà dirsi finita". 

covid in Umbria, l'analisi di Gammaitoni-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid in Umbria, il bollettino del 30 marzo: tutti i dati aggiornati
PerugiaToday è in caricamento