rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus, alla ripresa della scuola fioccano le mail degli studenti: "Prof, il 7 non ci sarò: sono positivo e in isolamento"

Si torna tra i banchi (salvo sorprese) il giorno dopo l'Epifania, ma molti studenti avvertono che sono chiusi in casa o in attesa di tampone liberatorio

Una mail nella casella istituzionale del docente: "Prof, il 7 non ci sarò a scuola, sono positivo e in isolamento a casa".

Decine di docenti hanno ricevuto una mail da qualche loro studente che è in quarantena per contatto con un positivo, oppure è positivo egli stesso o ancora deve fare il tampone che potrebbe liberarlo dalla quarantena.

Tanti studenti sono chiusi in casa dopo aver riscontrato la positività, oppure perché un loro compagno è risultato positivo prima della vacanze, altri per contatti familiari.

C'è chi ha scritto che proprio il giorno della ripresa delle lezioni ha l'appuntamento al drive through per il tampone.

E anche chi è guarito: "Prof, sono tanto stanco, mi affatico a fare qualsiasi cosa. Penso che non ce la farò a rientrare subito a scuola"

Insomma la ripresa della scuola (di questo si sta discutendo in una riunione con la presidente Tesei a Palazzo Donini) prevista per il 7 gennaio, con apertura di un solo giorno per alcuni istituti, mentre per altri è prevista apertura anche sabato 8, appare un azzardo a fronte del contagio in crescita.

Tanto che la Regione Umbria ha previsto una campagna di screening gratuita, con tamponi per gli studenti, in modo da rientrare a scuola in sicurezza, quanto meno tutti con certificazione negativa.

Nel frattempo la mail si susseguono e si fa l'appello anzitempo per vedere quanti banchi saranno pieni e quanti vuoti in aula la mattina del 7 gennaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, alla ripresa della scuola fioccano le mail degli studenti: "Prof, il 7 non ci sarò: sono positivo e in isolamento"

PerugiaToday è in caricamento