menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assembramenti e risse di giovanissimi in centro storico, il racconto del delirio pomeridiano

Ragazzi ubriachi, litigiosi e minacciosi verso i residenti. Interviene la Protezione civile e tutti fuggono. Segnalata anche una rissa con fuga generale di minorenni

I ragazzi hanno voglia di socialità e si assembrano. Non usano le mascherine, però, e bevono. I problemi, quindi, sono due: la violazione delle norme anti Covid-19, assembramento e mascherine, e qualcuno vende alcolici a minorenni.

Quelle che i residenti dell’acropoli hanno denunciato più volte quest’estate in orari notturni, con giovani universitari o liceali, adesso accade di primo pomeriggio. Orde di ragazzini minorenni che si accalcano e bevono, ubriachi già alle 17.

In molti commentano che i ragazzi fanno bene a ribellarsi, ma più che ribellione alle regole, a volte assurde, ma dettate dalla pandemia, questi comportamenti appaiono più come menefreghismo ed inciviltà, mancanza di rispetto verso il prossimo.

Un residente che stava cercando di lavorare, ma continuamente disturbato dal rumore, ha perso le staffe, si è affacciato e ha urlato contro i ragazzi, avvertendoli che non potevano assembrarsi e dovevano tenere le mascherine. In risposta ha ricevuto insulti e inviti a stare chiuso in casa. Quanto alle mascherine poteva farne l’uso che voleva.

Un altro cittadino ha chiamato le forze dell’ordine, ma nessuna pattuglia è stata mandata a fare un sopralluogo. Solo una coppia di volontari delle Protezione civile che hanno invitato ad usare la mascherine e a disperdersi.

Nel video, invece, si vede il momento in cui appare una pattuglia dei Carabinieri e i ragazzi fuggono.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un terzo cittadino ha segnalato, infine, una rissa tra giovanissimi poco distante. Litigio che si è spento da solo prima che qualcuno potesse intervenire.

Il passaggio di questi gruppi di giovani è testimoniato anche dalle numerose bottiglie lasciate per la strada e le chiazze di urina, visto che ogni angolo o auto viene utilizzato come toilette.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento