Cronaca

Coronavirus, blitz dei Carabinieri del Nas: scoperta residenza sanitaria per non autosufficienti senza autorizzazione

Controlli in 22 strutture in Umbria per verificare anche il rispetto delle norme anti Covid-19 dopo la riapertura delle visite dei parenti

l Carabinieri del Nas hanno effettuato una serie di controlli nelle strutture che erogano servizi di cura ed assistenza a favore delle persone anziane e disabili, con particolare attenzione alla riduzione del contagio da Covid-19, soprattutto dopo la riapertura delle stesse alle visite dei familiari.

In Umbria sono state ispezionate 22 strutture rilevando che una di queste, classificata residenza servita per autosufficienti, era stata adibita abusivamente a Residenza protetta per 8 ospiti non autosufficienti senza autorizzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei primi dieci giorni di maggio in tutta Italia sono state ispezionate 572 strutture sanitarie e socio-assistenziali, con la scoperta di 141 irregolarità, pari al 25% degli obiettivi ispezionati.

Le ispezioni hanno determinato la contestazione di 197 violazioni penali ed amministrative, per un valore di 43 mila euro, con denuncia di 36 persone e segnalazione amministrativa di 136.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, blitz dei Carabinieri del Nas: scoperta residenza sanitaria per non autosufficienti senza autorizzazione

PerugiaToday è in caricamento