Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, sospeso anche in Umbria il vaccino Astrazeneca. Le testimonianze e le telefonate dell'Asl

Dopo il parere del Cts si attendeva la decisione del Ministero della Sanità. Ma i provvedimenti sono già partiti per chi doveva fare la prima o la seconda dose con questo particolare vaccino

"Mi ero recato al punto vaccinale alle 9 di questa mattina ma appena entrato mi hanno detto che non si poteva fare più il vaccino perchè era stato sospeso l'Astrazeneca per alcune fasce di età": la segnalazione ci arriva direttamente da un nostro lettore di Marsciano che doveva fare questa mattina la seconda dose di vaccino.

"In mattinana sono stato contattato anche via telefonica per ribadire che la prenotazione era saltata per via del provvedimento su Astrazeneca. Non mi hanno saputo dire altro al momento per un eventuale altro appuntamento e come fare per chi come me deve fare solo la seconda dose". Ulteriori conferme ci arrivano da altri lettori - fascia di età dai 30 ai 58 anni, in alcuni casi categoria professori - che hanno ricevuto la chiamata dall'Asl dove si annuncia la sospensione Astrazeneca prima e seconda dose.

"Ero in auto con mia moglie che doveva fare la seconda dose come docente di scuola. L'appuntamento era per le 9.30, squilla il telefono alle 9.15 e ci dicono che l'inoculazione del vaccino Astrazeneca era sospesa per tutti i soggetti sotto i 60 anni - racconta un lettore di Perugia - Solo questo, senza dire cosa dovremo fare in futuro. Anche io come docente mi sono vaccinato con Astrazeneca, la seconda dosa fatta lunedì. Non ho avuto alcun problema, ma comprendo che dopo quanto accaduto a Genova ci sia paura tra le persone e preoccupazione tra gli amministratori pubblici".

Non c'è al momento una nota ufficiale a livello nazionale e regionale ma oggi si attendeva il parere vincolate del Ministero della Salute sulla somministrazione o meno di questa marca alle persone under 60. Si preannuncia un nuovo caso che rischia di far ritardare la macchina dei vaccini in Umbria e nel resto del Paese. Molti ora gli interrogativi da sciogliere - la task-force regionale guidata dal commissario D'Angelo è già al lavoro -: come fare con chi ha giò ricevuto la prima dose, quali scorte utilizzare e quante ne saranno rimpiazzate da Roma. E infine: come rimodulare e in che tempi che oggi e domani era stato contattato. 

AGGIORNAMENTO LA NOTA UFFICIALE DELLA REGIONE - In attesa della decisione nazionale da parte del Ministero della Salute, la sospensione - come raccontato in anteprima da Perugiatoday.it - in tutta l'Umbria del vaccino astrazeneca è stata presa dal commissario per l’emergenza covid in Umbria, Massimo D’Angelo, che ha disposto, precauzionalmente per la giornata odierna, la sospensione delle somministrazioni di seconde dosi di vaccino AstraZeneca a tutti i soggetti di età inferiore a 60 anni.  "A seguito della decisione formale del CTS verranno rese note le indicazioni su come concludere il ciclo vaccinale dei cittadini sotto i 60 anni già vaccinati con prima dose AstraZeneca": ha scritto in una nota il Commissario Straordinario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, sospeso anche in Umbria il vaccino Astrazeneca. Le testimonianze e le telefonate dell'Asl

PerugiaToday è in caricamento