Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Madre ricoverata perché positiva, il figlio dà in escandescenze in ospedale: calmato dalla Polizia

L'uomo voleva riportare a casa la donna senza dare ascolto al personale ospedaliero

Ricoverano la madre dopo aver riscontrato la positività al Covid e il figlio perde la testa in ospedale e pretende che dimettano la donna. Solo l'intervento della Polizia ristabilisce la calma.

Gli agenti della Squadra Volante della Questura di Perugia sono intervenuti, nella serata di ieri presso l’Ospedale Santa Maria della Misericordia su richiesta di una guardia giurata per il comportamento furioso di un uomo a seguito del ricovero della madre.

L'uomo si sarebbe arrabbiato perché contrario alla permanenza in ospedale della madre e a nulla sono valse le rassicurazioni del personale sanitario, chiarendo che la donna era risultata positiva al Covid-19 e pertanto il suo ricovero si era reso obbligatorio.

Non riuscendo a riportare la calma, è stato chiesto l’intervento degli agenti della Polizia di Stato. Gli operatori della Volante, dopo aver identificato l’uomo – classe 1971 – hanno chiesto delucidazioni sulla sua contrarietà al ricovero. L’uomo ha spiegato di essere contrariato dal fatto di non poterla vedere e riportare a casa. 

I poliziotti, a quel punto, lo hanno rassicurato sulla necessità del ricovero al fine di garantire all’anziana madre tutte le cure necessarie presso la struttura ospedaliera. L’uomo, confortato dalle parole degli agenti e dei sanitari, si è convinto a lasciare l’ospedale e a ritornare presso la propria abitazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre ricoverata perché positiva, il figlio dà in escandescenze in ospedale: calmato dalla Polizia
PerugiaToday è in caricamento