Cronaca

Anziano morto dopo aver contratto il Covid in ospedale, scatta l'inchiesta

Esposto della famiglia a gennaio, la Procura di Perugia dispone accertamenti medico-sanitari

Un anziano è deceduto dopo aver contratto il Coronavirus e i figli si rivolgono alla Procura di Perugia perché ritengono che si stato trascurato nelle cure.

I figli dell’uomo, residente a Foligno, adesso vogliono sapere cosa sia accaduto al padre dopo essere stato ricoverato nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Perugia.

La figlia che lavora in ospedale e il figlio poliziotto hanno fatto denuncia mesi fa perché dicono sarebbe stato trascurato nelle cure iniziali e il sostituto procuratore Andrea Claudiani ha disposto sequestro cartelle cliniche, autopsia e accertamenti affidati al medico legale Massimo Lancia, mentre la famiglia si è affidata al dottor Sergio Scalise.

Nell’esposto presentato in Procura i familiari sostengono che l’uomo avrebbe contratto il virus proprio al Santa Maria della Misericordia dove era ricoverato per un edema cerebrale.

Il 30 dicembre del 2020 l’uomo veniva sottoposto a tampone e risultava positivo. Dopo aver passato quattro giorni da asintomatico, il Covid aveva portato a complicazioni, fino ad una polmonite bilaterale e poi il decesso il 17 gennaio del 2021.

Adesso la Procura di Perugia ha disposto accertamenti medico-legali per capire se il decesso sia dovuto a negligenze sanitarie o meno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano morto dopo aver contratto il Covid in ospedale, scatta l'inchiesta

PerugiaToday è in caricamento