menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Clienti consumano il caffè al bancone del bar, scattano le multe e la chiusura del locale

Multati i due avventori e il barista che era già stato sanzionato dai Carabinieri di Spello

Consumano il caffè al bancone, scattano le multe e la chiusura del locale per cinque giorni.

La Polizia municipale di Spello ha disposto la chiusura per cinque giorni ed elevato una sanzione amministrativa di 400 euro al titolare di un’attività commerciale e ai due clienti che stavano consumando un caffè all’interno del locale, in violazione della normativa anti Covid-19.

Gli agenti della Polizia municipale di Spello stavano effettuando dei controlli nelle attività commerciali cittadine, quando hanno riscontrato la presenza di due persone che stavano consumando il caffè al bancone all'interno di un bar.

Il consumo al bancone è vietato daelle disposizioni del Dpcm del 14 gennaio che nelle zone arancioni consentono a bar e ristoranti solo la vendita d’asporto, con divieto di consumo all’interno dell’esercizio e nelle sue immediate vicinanze.

Ai clienti, di passaggio in città per lavoro, gli agenti dopo l’identificazione hanno contestato il mancato rispetto delle disposizioni impartite per contrastare il diffondersi della pandemia da Covid-19. Per essi è scattata una multa di 400 euro.

Multa da 400 euro e chiusura del locale per 5 giorni a carico del commerciante.  Alla stessa attività, non più di una settimana fa era stata elevata un'analoga sanzione dai militari della stazione dei carabinieri di Spello per inosservanza delle normative di contenimento della pandemia. In questo, caso, quindi, si potrebbe aggiungere la chiusura disposta dal Prefetto fino a 30 giorni.

“La Polizia municipale è impegnata quotidianamente nelle attività di prevenzione e controllo – commenta il comandante Luigi Giordano – l’invito è a collaborare e ad essere prudenti assumendo comportamenti corretti e improntati al rispetto delle regole al fine della tutela della salute dei cittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento