Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus: città e parchi affollati, oltre 400 persone controllate al giorno

Verifiche in 500 attività commerciali: tutto in regola e neanche una sanzione

L’arrivo della primavera, la possibilità di girare liberamente e di prendere un caffè al tavolino non significa che anche i controlli delle forze dell’ordine siano sospesi. Nella provincia di Perugia i servizi di controllo inerente le misure urgenti per il contenimento della diffusione del virus Covid-19, effettuati nei giorni di giovedì 6, venerdì 7 e sabato 8 maggio, hanno portato all’identificazione di 1.457 persone e 26 multe.

Il bilancio reso noto dalla Prefettura di Perugia riporta 493 persone controllate il 6 maggio con l’elevazione di 2 multe; sono state 12, invece, le contravvenzioni il giorno successivo, venerdì 7 maggio, a fronte di 475 persone controllate; l’8 maggio sono state fermate 489 persone e 12 quelle multate.

Le violazioni contestate riguardano il mancato utilizzo delle mascherine e la violazione dell’orario del coprifuoco.

Non risultano persone denunciate per inosservanza del divieto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per le persone in quarantena perché risultate positive al virus.

Sul fronte dei controlli negli esercizi commerciali da registrate il corretto comportamento dei gestori. In tre giorni non sono state elevate contravvenzioni e non risultano disposte chiusure.

Sono state 504 le attività e gli esercizi commerciali controllati nei tre giorni su indicati: 207 il 6 maggio, 153 il giorno successivo e 144 l’8 maggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: città e parchi affollati, oltre 400 persone controllate al giorno

PerugiaToday è in caricamento