Cronaca

Covid, controlli nell'ultimo fine settimana da zona Arancione: chiusi 3 locali su 230 ispezionati

Elevate 14 sanzioni. Multa per spostamento fuori comune ad un uomo sorpreso con una prostituta e 4 ragazze del Trasimeno coinvolte in un incidente a Perugia

Controlli serrati nell’ultimo fine settimana in zona arancione da parte delle forze dell’ordine nella provincia di Perugia.

Secondo i dati del monitoraggio dei servizi di controllo inerente le misure urgenti per il contenimento della diffusione del virus Covid-19 della Prefettura di Perugia, le persone controllate sono state 673 venerdì 23 aprile e 406 sabato 24 aprile. Le multe elevate per mancato utilizzo delle mascherine, assembramenti e spostamenti fuori comune di residenza, sono state 1 il venerdì e 8 sabato.

Non sono state fatte denunce per inosservanza del divieto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per le persone in quarantena perché risultate positive al virus.

Nei due giorni in questione sono stati effettuati anche i controlli in attività ed esercizi commerciali: 111 venerdì 23 aprile e 119 sabato 24 aprile. Le forze dell’ordine hanno disposto la chiusura provvisoria di 1 locale il 23 aprile e 2 il giorno successivo per violazioni alle norme anti Covid-19.

Nel bilancio vanno inserite anche la multa ad un uomo di Foligno sorpreso in via Canali a contrattare con una prostituta, quindi sanzione perché fuori comune senza motivo; multa a quattro ragazze di Tavernelle, comune di Panicale, soccorse dalla Municipale dopo un incidente a Perugia: la conducente aveva anche bevuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, controlli nell'ultimo fine settimana da zona Arancione: chiusi 3 locali su 230 ispezionati

PerugiaToday è in caricamento