rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus, giornata record per i vaccini: quasi 10mila terze dosi e ancora in mille per la prima inoculazione

L'Umbria ha utilizzato finora il 98 per cento delle dosi fornite, cioè 1.753.658 su 1.789.237. La popolazione coperta da due dosi raggiunge l'82,14%

Altre mille persone si sono sottoposte alla prima dose di vaccino e quasi 10m ila alla terza dose, mentre continua a crescere il numero di prenotazioni.

Gli umbri vaccinati con terza dose sono già 367.144 (+9.389 rispetto a ieri 13 gennaio, +2,6%), cioè il 42,82% della popolazione che può vaccinarsi. Gli umbri che hanno completato il ciclo vaccinale con due inoculazioni sono 708.383 (+931 rispetto a ieri, +0,13%, l’82,14%). Le prime dosi raggiungono il totale di 718.246 inoculazioni (+1.036 rispetto al 13 gennaio, +0,14%, l’83,33% della popolazione regionale).

Sono 152.545 quelli che finora hanno fissato l'appuntamento secondo i dati sul portale della Regione. I vaccinati nella giornata di ieri sono stati 11.356.

Coronavirus, l'appello ai genitori della dottoressa Gallo: "Proteggiamo i nostri figli: vacciniamoli"

In base al report governativo sui vaccini aggiornato alla mattina del 14 gennaio 2022 l'Umbria ha utilizzato finora il 98,4 per cento delle dosi fornite, cioè 1.753.658 su 1.789.237. Ne restano, quindi, disponibili 35.579. Nel sito della Regione risultano 1.789.164 dosi consegnate e 1.381.032 dosi somministrate.

La giunta regionale dell’Umbria ha approvato una delibera che amplia le possibilità per i bambini della scuola dell’infanzia e per tutti gli studenti di poter disporre di test antigenici gratuiti per contrastare la diffusione della pandemia in ambiente scolastico, destinando all’iniziativa 4 milioni di euro.

Coronavirus, vaccino a scuola per i bambini del distretto del Trasimeno

Da ricordare che da giovedì 23 dicembre del 2021 si accede ai vaccini solo su prenotazione. L’accesso diretto senza prenotazione, sia della prima sia della terza dose, non sarà più ammesso, al fine di evitare il più possibile il determinarsi di code e assembramenti.

Sono esclusi dal presente provvedimento i cittadini che hanno effettuato il ciclo primario in altra regione o stato estero, per i quali la somministrazione della terza dose avviene necessariamente con l’accesso diretto per questioni legate ai sistemi informativi.

Da lunedì 22 novembre è iniziata la somministrazione delle dosi addizionali per i soggetti delle categorie target previste dalla circolare ministeriale, che abbiano superato i cinque mesi (150 giorni) dal completamento del ciclo vaccinale.

Si tratta di soggetti di età superiore a 40 anni, esercenti le professioni sanitarie e operatori di interesse sanitario che svolgono le loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, persone persone con elevata fragilità di età maggiore di 18 anni.

Tutti i soggetti coinvolti potranno effettuare la prenotazione mediante il portale vaccinocovid.regione.umbria.it (Punto Vaccinale o Medico di Medicina Generale) o presso una farmacia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, giornata record per i vaccini: quasi 10mila terze dosi e ancora in mille per la prima inoculazione

PerugiaToday è in caricamento