Cronaca

Studenti positivi al Covid alla festa spagnola interrotta dalla Polizia municipale a Perugia

Ventisette universitari contagiati e una cinquantina in isolamento fiduciario in attesa dei tamponi

Erano da poco arrivati in Italia per studiare a Perugia. Avevano fatto il tampone privatamente prima di partire dalla Spagna e all’aeroporto di Roma al loro arrivo. Eppure una ventina di studenti spagnoli sono risultati positivi dopo una festa interrotta dalla Polizia municipale a Perugia.

La festa tra studenti spagnoli in via Alessi nella notte tra il 30 settembre e il 1 ottobre ha portato alla scoperta di 27 casi di positività e quasi cinquanta ragazzi, tutti studenti spagnoli, in isolamento fiduciario in casa. La notizia è riportata da Il Corriere dell'Umbria.

Tutto è iniziato con l’arrivo dei ragazzi in Italia. Una studentessa della comitiva ha scaricato Immuni ed è venuta a conoscenza di essere stata in contatto con un positivo e si è sottoposta al test. Da lei sono partite le ricerche dei contatti.

Nel frattempo i colleghi di studio hanno partecipato ad una festa, interrotta dalla Municipale. Alcuni sono risultati positivi. Tutti sono finiti confinati in casa, con divieto di uscire e in attesa dei risultati del tampone.

“Il Consolato di Spagna si è attivato subito ed è a disposizione dei ragazzi, delle famiglie e delle istituzioni per le necessità del caso – dice il console Jacopo Caucci von Saucken - Sono i contatto con gli studenti risultati positivi e al momento in isolamento. I ragazzi sono stati avvisati che non devono uscire e che rischiano sanzioni e anche l’arresto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti positivi al Covid alla festa spagnola interrotta dalla Polizia municipale a Perugia

PerugiaToday è in caricamento