Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Collaboratrice scolastica di 53 anni muore di Covid-19, denunciata la preside

Presentato un esposto alla Procura di Spoleto. La bidella avrebbe sanificato l'aula di una maestra risultata positiva

Bidella muore di Covid-19 e il nipote denuncia per omicidio colposo la dirigente scolastica perché non avrebbe preso le precauzioni necessarie.

La querela di parte è stata depositata alla Procura di Spoleto dai familiari della donna di 53 ani deceduta il 4 maggio scorso all’ospedale di Perugia.

La collaboratrice scolastica, secondo la denuncia, sarebbe rimasta in servizio nonostante l’insorgere di un focolaio in una sezione dopo che una maestra era risultata positiva.

La dirigente scolastica non avrebbe provveduto, si legge nella denuncia riportata da alcuni quotidiani locali, a mettere in isolamento anche il personale ata.

Proprio la bidella avrebbe provveduto alla sanificazione degli ambienti scolastici dopo il caso di Covid-19 dell’insegnante. Da qui l’ipotesi che possa aver contratto il Covid-19 proprio a scuola, un istituto della Media Valle del Tevere.

La donna si era sottoposta al test rapido subito dopo la positività della maestra, ma aveva dato esito negativo, continuando a lavorare. Il successivo test l’antigienico, invece, aveva dato esito positivo. Poi la malattia, il ricovero e il decesso.

Sul quale dovrà indagare la Procura di Spoleto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collaboratrice scolastica di 53 anni muore di Covid-19, denunciata la preside

PerugiaToday è in caricamento