Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Andamento epidemia, la curva si è stabilizzata, ma numeri buoni. Malissimo Valnerina e Gubbio

Il numero però dei contagi giornalieri va detto che comunque considerato basso e per la prima volta dalla terza ondata iniziata

Negli ultimi 4-5 giorni la discesa della curva dell'epidemia si è stabilizzata, bloccando la discesa. Il numero però dei contagi giornalieri va detto che comunque è considerato basso e per la prima volta dalla terza ondata iniziata a gennaio siamo sotto i 100 ogni 100mila abitanti in Umbria la cui media è di 99,18, ben 11 punti in meno della scorsa settimana.

A far scendere l'indice è soprattutto merito della provincia di Terni che è tornata a regime sicurezza in maniera importante: 77 ogni 100mila abitanti ad una decina di punti dall'inizio di quella che un tempo era definitiva zona bianca; Perugia invece per colpa di alcuni centri dell'Altotevere, dell'Altochiascio e della Valnerina invece resiste sopra quota 106 nonostante importanti ribassi in distretti molto popolosi come il perugino e soprattutto il Trasimeno che hanno valori tra i più anti-covid dell'intera regione.

I distretti a rischio: in Valnerina l'indice di contagio è salito a quota 320, un balzo molto importante anche perchè nuovi focolai sono stati registrati anche a Cascia. Sono numeri piccoli ma da tenere sotto-controllo. Gubbio è la città che fa schizzare l'altochiascio: avendo un indice nettament superiore a 200. Resta l'allarme su Città di Castello nonostante una diminuzione dei casi negli ultimi 10 giorni.

distretti-covid-nuovi-2

Soltanto in una delle fasce di età non si registra un calo ma un leggero aumento: quella dai 14 ai 18 anni. Stabili purtrppo anche i decessi che si attestano intorno ai sei di media al giorno. 

schema-covid-nuovo-2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andamento epidemia, la curva si è stabilizzata, ma numeri buoni. Malissimo Valnerina e Gubbio

PerugiaToday è in caricamento