menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dottoressa dell'Inps aggredita per aver chiesto al paziente di mettere la mascherina

La professionista stava effettuando una visita fiscale, l'uomo l'ha insultata, le ha lanciato contro degli oggetti e poi l'aggressione. Salvata dall'intervento di una Volante della Polizia

Una dottoressa dell'Inps, impegnata in una visita fiscale, è stata aggredita dalla persona che doveva visitare. L'aggresisone sarebbe nata dopo il rifiuto del paziente all'invito della dottoressa di indossare la mascherina. Il fatto, avvenuto alla periferia di Perugia, è stato segnalato dal direttore regionale dell'ente previdenziale Fabio Vitale.

La dottoressa "si è recata presso il domicilio di un uomo per una visita volta a verificare la sussistenza dello stato di malattia - si legge nella nota - L’uomo si è mostrato subito reticente e alterato, rifiutando di indossare la mascherina come previsto dalle norme anti-Covid".

La professionista si è vista così costretta ad interrompere la visita di controllo ed allontanarsi, ma è stata raggiunta ed aggredita dall’uomo, "che ha cominciato ad inveire contro di lei e a lanciarle oggetti prelevati dall’automobile della donna. Tempestivo l’intervento di una volante della Polizia di Stato, chiamata con l’aiuto di un passante. L’uomo è stato denunciato in Questura".

E' il secondo episodio di "violenza verbale e fisica subita da medici che operano in Inps - scrive il direttore Vitale - Anche in questo caso esprimiamo al medico coinvolto e a tutta la categoria la nostra solidarietà. Si tratta di attacchi ingiusti, che non tengono conto dell’importante ruolo svolto dall’Istituto e da tutti i suoi dipendenti e collaboratori in questo momento di crisi sanitaria ed economica".

Il direttore Vitale si appella "al senso civico della cittadinanza e alla necessità di fare squadra in un momento così delicato", ma ribadisce "che nessuna aggressione verbale o fisica ai nostri dipendenti e collaboratori verrà tollerata, e che gli autori di eventuali ulteriori episodi verranno puntualmente denunciati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento