A caccia sulle montagne di Cortona: colpito alla testa cacciatore umbro

L'uomo - residente a Trevi - è rimasto vittima di un colpo di fucile sparato da un amico durante una battuta di caccia in provincia di Arezzo. Inutili i soccorsi

Rolando Piermarini è stato ucciso da un colpo di fucile sparato, durante una battuta di caccia, da un suo compagno di battuta sulle montagne di Cortona. L'uomo, un 64enne di Trevi, è stato colpito alla testa da un amico 65enne che aveva cercato di mirare ad un colombo che era in volo ma sulla traiettoria c'era la vittima. 

I soccorsi sono stati chiamati immediatamente, ma non c'è stato nulla da fare. Insieme alla vittima e all'altro cacciatore c'era il figlio trentenne di Piermarini. Le operazioni di recupero della salma sono state complicate, data l'altezza dell'appostamento, raggiungibile da una scaletta molto ripida. La magistratura ha disposto l''autopsia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento