menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corsa ad ostacoli per computer e tablet alle medie: come sempre ci rimettono gli studenti

Riceviamo e pubblichiamo una grave segnalazione sulla mancanza di dispositivi da fornire in comodato d'uso ai ragazzi per la didattica a distanza nelle scuole medie perugine

Riceviamo e pubblichiamo una segnalazione da una famiglia con figli che frequentano una scuola media perugina, alle prese con le difficoltà della DAD.

Abbiamo due figli che frequentano la Scuola Media Pascoli e non appena è uscita l'ordinanza per la dad ci siamo affrettati a inviare una mail via pec all'Istituto Comprensivo Perugia 11 per richiedere la possibilità di ricevere un dispositivo (pc o tablet) in comodato d'uso, in quanto disponiamo solo di un computer e le lezioni dei due figli sono effettuate in contemporanea. Dalla scuola nessuna risposta, se non alla quarta telefonata odierna: risposta amara, perché i 50 dispositivi in possesso della scuola per questa funzione sono tutti già assegnati da marzo... ma a marzo mio figlio non frequentava questa scuola! In buona sostanza ci è stato riferito che non ci sono dispositivi, che questa è una criticità ma che loro non possono farci nulla, che la Regione doveva pensarci quando ha emesso l'ordinanza... Ci domandiamo invece quante famiglie si ritrovano con questo stesso problema? Perchè invece di comprare i banchi a rotelle non hanno pensato di dotare la scuola di tablet e computer, visto che la dad era uno scenario più che verosimile? Perché i nostri figli sono esclusi dal diritto allo studio? Ci auguriamo che questa grave faccenda venga affrontata con urgenza da chi di dovere.

Corsa ad ostacoli per computer e tablet alle medie: la replica Nivella Falaschi: "Fatto tutto a termine di legge"

In seguito alla segnalazione ricevuta, abbiamo effettuato una rapida indagine nelle principali altre scuole secondarie di primo grado di Perugia e le risposte in tema di dispositivi per gli studenti sono state variegate. In ogni caso, quello che emerge è tanta burocrazia, lungaggini ed impedimenti che, come al solito, si ripercuotono sulle spalle dei ragazzi e delle famiglie che si trovano in situazioni più difficili.

All'Istituto Comprensivo Perugia 7 per ottenere un dispositivo in comodato d'uso per la dad bisogna rientrare in questi requisiti:

  • che lo studente è privo di mezzi e in situazione di svantaggio socio;
  • che il minore è in situazione di disabilità (Legge 104/92 art. 3 c. 3 o art. 3 c. 1);
  • che per il minore è stato redatto un PDP in quanto in possesso di certificazione DSA/BES;
  • che il minore appartiene a nuclei familiari composti da più figli in età scolare;
  • che il minore è seguito dai servizi sociali o affidato a centri diurni/educativi;
  • che il minore si trova in particolari necessità (es. lavoro agile dei genitori e un unico pc ad uso familiare,
  • non è in possesso di alcuna strumentazione per poter effettuare la didattica a distanza, ecc.);
  • che il minore frequenta la III classe della Scuola secondaria I grado o V della Scuola primaria.

All'istituto Comprensivo 14 bisogna depositare una cauzione e si può avere il tablet; all'Istituto Comprensivo 5 è stata avviata la rilevazione degli alunni che ne hanno bisogno; all'Istituto Comprensivo 6 basta fare domanda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento